spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

martedì 6 agosto 2013

movimento5stelle Basilicata



Regione Basilicata
Organizzazione e Gestione interna
Programma Base



Proposta p132: regole di buona democrazia dimenticate
Ultima revisione bozza creata il 2013-08-06 alle 18:00:28 · 
Elenco revisioni (4)


1) ogni candidato del movimento 5 stelle è una persona da difendere, quindi non ci dovranno essere diffamazioni, non ci dovranno essere attacchi tra i vari candidati  o tra attivisti e candidati, non ci dovranno essere attacchi di nessun tipo dai vari meetup e gruppi, né ci dovranno essere attacchi personali; nessuna minaccia o attacco per mettere il prossimo in situazione di inferiorità/difficoltà dovrà essere tollerato.In tutti i modi si scelga il migliore, l'onestà andrà di moda.Se questa proposta verrà accettata, chi viola questa semplice regola dovrà avere un’ammonizione ufficiale; al ripetersi, verrà escluso e bannato dal sito www.basilicata5stelle.it e non potrà più partecipare alle attività del m5s lucano; tutto verrà deciso a maggioranza con votazioni o sondaggi.
2) Anche in vista delle future elezioni comunali, in ogni comune lucano deve esserci un solo meetup/gruppo di attivisti, se in uno o più comuni si sono creati diversi meetup/gruppi, evidentemente ci sono dei problemi per l’errata interpretazione del non statuto; premettendo che nessuna attività di uno o più meetup/gruppi intralci altre attività di altri meetup/gruppi, propongo di non riconoscere:
       
-i gruppi/meetup “chiusi” che rifiutano l’iscrizione/ingresso di attivisti del m5s residenti nel comune di appartenenza, non rispettando l’art. 5 del non statuto: “Il MoVimento è aperto ai cittadini italiani maggiorenni che non facciano parte, all’atto della richiesta di adesione, di partiti politici o di associazioni aventi oggetto o finalità in contrasto con quelli sopra descritti”; nel m5s non ci deve essere nessuna discriminazione, salvo comprovati motivi di espulsione, decisi e approvati con votazione democratica;
      
- i gruppi/meetup nel cui interno esistono cariche direttive (tipo organizer) che hanno poteri decisionali maggiori rispetto agli altri attivisti, e questo perchè nel moVimento5stelle, 1 vale 1 sempre;
       
-i gruppi/meetup in cui esistono figure (tipo organizer o referenti vari) non soggette a rotazione con elezione periodica democratica ,Tali gruppi/meetup non dovranno essere riconosciuti da Basilicata 5 Stelle, gli attivisti/iscritti che vi fanno parte dovranno essere esclusi e bannati dal sitowww.basilicata5stelle.it e non potranno candidarsi mai più nel m5s.

Se l’onestà andrà di moda, gli attivisti lucani devono dare sempre il buon esempio.

fonte:    https://lqfb.bergamo5stelle.it/basilicata5s/initiative/show/132.html