spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

lunedì 2 giugno 2014

GIORGIO NAPOLITANO: TUTTO OK POSSIAMO FESTEGGIARE LO SCAMPATO PERICOLO DELLA CRISI ECONOMICA.

Festa della Repubblica, dopo l’austerità tornano Frecce Tricolori e corazzieri

Il presidente della Repubblica Napolitano e il premier Renzi sono arrivati al Vittoriano per le celebrazioni del 2 giugno. A differenza dello scorso anno, ha sfrecciato su piazza Venezia la pattuglia acrobatica


Giorgio Napolitano

Il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, è arrivato all’Altare della Patria per l’omaggio al monumento del Milite Ignoto nel giorno della festa della Repubblica. Ad accompagnare il presidente della Repubblica, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Luigi Binelli Mantelli.
Sulle scale del Vittoriano sono presenti anche il premier Matteo Renzi, i presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, il sindaco di Roma, Ignazio Marino. Nella piazza è schierato un picchetto interforze e la banda dell’Esercito che ha intonato l’Inno di Mameli. C’è stato quindi il passaggio in cielo delle Frecce Tricolori, che hanno lasciato una scia bianco rossa e verde sopra Piazza Venezia.
Alle 10.00 ai Fori Imperiali ci sarà la sfilata militare che rappresenta il clou delle celebrazioni per la festa della Repubblica.