spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

mercoledì 16 aprile 2014

LA CRISI MILITARE AI CONFINI RUSSI POTREBBE DEGENERARE IN GUERRA E UN ESCALATION NEL MAR NERO

A Kiev la guerra è sempre meno fredda

16 - 04 - 2014Good Morning Italia
A Kiev la guerra è sempre meno fredda
Notizie, commenti e scenari dall'Ucraina sempre più in ebollizione
La rassegna stampa è presa da Good Morning Italia e pubblicata con licenza Creative Commons. Per ricevere Good Morning Italia ogni mattina, direttamente sulla propria email, è possibile abbonarsi gratuitamente cliccando qui.
UCRAINA, È GUERRA
Il governo ucraino ha iniziato ieri le operazioni per liberare l’area orientale dal Paese dai filo-russi. Truppe e mezzi blindati sono entrati a Sloviansk. Poi hanno attaccato l’aeroporto militare di Kramatorsk, riprendendo il controllo dello scalo, provocando quattro morti e due feriti. Secondo il vicepresidente ucraino centinaia di militari russi sono entrati nel Paese (Kyiv Post).
Ancora diplomazia? Putin avverte (in una telefonata con Merkel): l’Ucraina è “sull’orlo di una guerra civile”. Lavrov ammonisce: l’uso della forza farà saltare l’incontro di Ginevra. A Kiev centinaia di manifestanti chiedono una risposta più dura a Est e le dimissioni del presidente Turcinov. Gli Stati Uniti giustificano l’attacco di Kiev. “Il governo doveva rispondere”, ha detto il portavoce della Casa Bianca. Il capo della Cia è stato in Ucraina negli scorsi giorni (Rt).