spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

sabato 31 agosto 2013

UNA NUOVA SPECIE POLITICA, GLI ATTIVISTI A 5 STELLE

Il Vulcano in eruzione
Pubblicato 30 agosto 2013 - 19.41 - Da Claudio Messora
 





In alcuni partiti, salvo poi eclatanti ed ignobili pugnalate alle spalle e svolte inattese nel gran finale della farsa tragi-comica, non traspare discussione e battibecco alcuno. Calma piatta.


Talora il dubbio è che anche elettroencefalogramma ed elettrocardiogramma si siano per un attimo fermati come per effetto di un incantesimo che ha cristallizzato la scena in un bolla di ghiaccio.
E sarebbe bello sapere per mano di quale misteriosa bacchetta magica possa avvenire tutto ciò…

Immobilismo, contegno formale a dispetto dei contenuti tutt’altro che soft, che vengono poi tradotti in legge e offerti senza vergogna ai cittadini increduli per la inattesa, quanto spiacevole sorpresa.

Tutto ciò è inevitabile, alcuni partiti e forse tutti, sono allo stadio finale della malattia, pronti a partire per il gran viaggio di non ritorno ed i fantasmi che li animano sono silenziosamente e faticosamente impegnati a tener insieme i cocci. Nessuno fiati! Nessuno sbuffi! Nessuno si lamenti!

Il M5S invece scoppia di salute. E’ un baldo giovane radioso, aperto, pieno di entusiasmo, che viaggia, ascolta, impara, con tante idee e possibilità nel suo futuro che alimentano ulteriormente la sua voglia di dire e fare.

Il M5S può permettersi di discutere, di confrontarsi liberamente “en plein air” e non nelle segrete stanze, può anche litigare, perchè non sarà una piccola divergenza di dettaglio a minare obiettivi certi e condivisi maturati non in un parlamento imbalsamato, ma nella vita reale di tanti cittadini che sanno benissimo cosa vogliono e di cosa hanno bisogno.

Il M5S discute perchè è un movimento realmente democratico, perchè è convinto che sia la discussione ad arginare gli errori e a permettere di fare le scelte più opportune.
Se qualcuno pensa che il M5S sia in crisi, che si dividerà, che sarà una meteora volante, mi dispiace disilluderlo, ma si sta sbagliando di grosso, ha visto solo un brutto film.
Cantava Battisti…”Come può uno scoglio arginare il mare?”. E come possono, dico io, un dibattito, una mail trafugata di nascosto, un intervento polemico, arrestare un processo irreversibile che in contro tendenza a quanto avviene altrove continua a raccogliere sempre nuovi consensi?

Quanti rappresentanti di altri partiti in strada incontrano cittadini che nello stringere loro la mano o dare loro una pacca sulla spalla dicono: “Continuate così, non siete soli, crediamo in voi”?
Ebbene questo è il commento più frequente che ci rivolgono quando a piedi o magari in bicicletta incontriamo i cittadini del Paese reale.
I giornali possono scrivere quello che vogliono, la televisione strumentalizzare la più piccola pagliuzza, ma il destino del M5S non è quello di dividersi, ma di crescere.

Alcuni esprimono pareri diversi, magari si sfottono ironicamente o addirittura sembrano litigare?
Ebbene queste sono solo manifestazione di un sodalizio saldo, amorevole e appassionato. Perché nel M5S la politica è ancora passione, perchè noi abbiamo ancora il gusto del fare politica, anche di impararla e di far tesoro degli errori. Cosa che altri non hanno fatto, altrimenti non ripeterebbero i soliti errori, la cui collezione è così fornita da far concorrenza solo ai soldi che hanno indebitamente preso in questi anni dal sudore e dalle tasche degli italiani.

Noi siamo un vulcano in eruzione, ma siamo anche forniti di una struttura sismicamente validata….facciamo collaudi tutti i giorni.

Serenella Fucksia
Portavoce al Senato M5S