spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

lunedì 5 agosto 2013

EURONEWS- CRETINATE DALL'EUROPA

AFFARI EUROPEI - Redazione di Bruxelles

Un procuratore europeo anti-frodi per recuperare 500 milioni di euro all’anno



La Commissione europea ha proposto la creazione di una una procura europea per lottare contro le frodi al bilancio comunitario. Il nuovo ufficio dovrà coordinare la lotta alle frodi transfrontaliere, il procuratore capo sarà aiutato da quattro vice e da un procuratore delegato in ogni stato membro.

Spiega la vice-presidente della Commissione europea Viviane Reding:
“Ogni anno si perdono 500 milioni di euro dei contribuenti europei, perché le frodi non possono essere perseguite in modo transfrontiero. Vogliamo almeno recuperare questa somma. Ma credo che in gioco ci sia molto di piu’.”

Gran Bretagna e Danimarca si sono chiamate fuori, e anche l’Irlanda non è convinta del progetto. La procura europea anti-frodi tuttavia dovrebbe essere operativa già dal 2015. Servirà a fare un po’ di chiarezza: in alcuni casi per lo stesso reato di frode ai fondi europei, gli imputati sono stati assolti in Bulgaria e condannati in Germania.