spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

venerdì 7 marzo 2014

LA RIVOLUZIONE NELLE AULE PARLAMENTARI SI GESTISCE CON LA DEMOCRAZIA..

Gli elettori accusano Grillo: "Nel M5S gestione padronale"

Diaspora di parlamentari e di voti. Dopo le espulsioni e le minacce interne, la base accusa Grillo e Casaleggio: "Nel movimento gestione padronale". Secondo un sondaggio Ixè, il M5S perde ancora consensi: ora è al 21%. Pd primo partito, Forza Italia segue


Sergio Rame - Ven, 07/03/2014





Espulsioni, faide interne e minacce di morte. Oltre a perdere parlamentari, i Cinque Stelle diperdono consensi. Secondo il 77% degli italiani, il movimento è segnato da una gestione padronale di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, mentre solo il 19% ritiene che ci sia democrazia. La pensano diversamente gli elettori pentastellati, anche se più di un sostenitore su tre è disposto ad ammettere una gestione padronale da parte dei vertici. In un sondaggio realizzato dall’Istituto Ixè in esclusiva per Agorà, emerge poi con estrema chiarezza come questa gestione padronale si rifletta sui consensi. Nell'ultima settimana Grillo ha infatti perso un altro punto percentuale e si è attestato al 21%.

Mentre Grillo affonda, Matteo Renzi e Silvio Berlusconi sorridono. Secondo il sondaggio realizzato da Ixè, il Pd ha fatto un altro piccolo passo in avanti confermandosi così primo partito nelle intenzioni di voto con il 30,5% dei consensi. In crescita anche Forza Italia che segue al 22,8%. "Passata la prima fase di consolidamento, negli ultimi mesi il Movimento 5 Stelle cresce soltanto se ci sono errori delle altre forze politiche - ha spiegato il presidente di Ixè, Roberto Weber - anzi, sembrerebbe che quando agisce con il suo leader Beppe Grillo perda consensi. È un po' quello che accadeva alla Lega Nord 6-7 anni fa".  La coalizione di centrosinistra è quindi avanti con il 36,5%, seguita a meno di mezzo punto di distanza da quella di centrodestra che si ferma al 36,1%. Tra i partiti sotto la soglia del 5 per cento, la Lega Nord resta pressoché stabile (+0,1%) e si attesta al 3,7%, seguita a breve distanza (3,6%) dal Nuovo Centrodestra, che invece registra un lieve calo (-0,2%). Sempre consistente il cosiddetto partito del "non voto" che, pur perdendo quasi un punto e mezzo, raccoglie il 49,3% dei consensi.




http://www.ilgiornale.it/news/interni/elettori-accusano-grillo-nel-m5s-gestione-padronale-999448.html