spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

martedì 25 marzo 2014

NARDELLA BRINDISI E VITTORIA: MI HA CHIAMATO RENZI.

Primarie Pd a Firenze, Nardella esulta: "Ho stravinto".




A lui l'82,5 dei consensi. Scarsa l'affluenza: 11.530 alle urne, la città ha scelto chi sarà il successore di Renzi per la corsa a sindaco. "I risultati parziali ci danno quasi all'83". Esulta Dario Nardella, nel suo comitato elettorale a Firenze e annuncia i dati degli scrutini per le primarie Pd per la scelta del candidato sindaco. Sarà lui a proseguire sulla strada che è stata di Matteo Renzi. "Abbiamo stravinto", ha aggiunto Nardella spiegando che: "dai primi numeri sembra molto buona anche l'affluenza, 11.530 mila votanti, in linea con le primarie del Parlamento". Il verdetto delle urne è parso subito chiaro non appena lo scrutinio è cominciato. Troppo ampio il divario per rimettere in gioco la leadership del partito. 
Alle 17 i votanti erano a quota 9.300 mentre,  secondo le stime del presidente della commissione elettorale Osvaldo Miraglia, alle 12 erano soltanto 5mila gli elettori che si erano recati ai 45 seggi della città.

I dati definitivi
Nardella ottiene l'82,5 per cento dei voti. Dietro a Nardella arriva secondo il civatiano Iacopo Ghelli con il 10,2 e Alessandro Lo Presti con il 7,3 per cento. 

I commenti 
"Abbiamo stravinto" ha detto Nardella e cinque minuti dopo è arrivata la telefonata da Matteo Renzi. "Mi ha chiamato e mi ha fatto i complimenti. Mi ha detto che questo risultato non se lo aspettava neanche lui, anche dal punto di vista della partecipazione", racconta Nardella.

"Abbiamo fatto un grande risultato", prosegue il vicesindaco fiorentino "anche alla luce del fatto che oggi pioveva e giocava la Fiorentina. Con Renzi il rapporto è molto forte e io ne farò tesoro nell'interesse dei fiorentini. Matteo per far del bene alla propria città è dovuto persino andare da Berlusconi. Per me andare da Renzi sarà più facile. Mi auguro che nessuno più parli di Nardella catapultato".

Nardella promette "una squadra forte con tante persone giovani e nuove. Questa", aggiunge, "è una vittoria di tutto il Pd, le primarie sono il riscaldamento la partita vera comincia domani con la costruzione della coalizione e del programma elettorale".
"Questa è una vittoria di tutto il Pd - ha quindi concluso - le primarie sono il riscaldamento la partita vera comincia domani con la costruzione della coalizione e del programma elettorale".




http://firenze.repubblica.it/cronaca/2014/03/23/news/primarie_pd_a_firenze_45_seggi_in_citt_per_scegliere_l_erede_di_renzi-81665976/