spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

venerdì 13 settembre 2013

INVESTIMENTI SAUDITI IN RUSSIA

Emirati Arabi investiranno miliardi in Russia

12.06.2013






Мухаммед бен Заид Аль Нахайян Абу Даби Владимир Путин
Foto: RIA Novosti

L’emirato Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti) investirà 5 miliardi di dollari nella infrastruttura della Russia. Questa cifra è stata annunciata dal presidente russo Vladimir Putin durante l’incontro con il principe ereditario Muhhamed bin Zayed Al Nahyan.


Il tema centrale della conversazione di Vladimir Putin con il principe ereditario di Abu Dhabi era l’accrescimento dei legami economici e commerciali. Il leader russo ha sottolineato che in questa fase gli Emirati Arabi Uniti e Abu Dhabi in particolare sono uno dei maggiori partner di Mosca nel Medio Oriente.
Il volume dell’interscambio è pari per il momento a 1,5 miliardi di dollari, non è molto grande e potrebbe essere maggiore. Ma abbiamo ottime prospettive ed una buona tendenza di crescita. Grandi possibilità si aprono nella sfera degli investimenti. Mi fa piacere mettere in risalto l’accordo con il Fondo degli investimenti diretti della Russia sul lavoro congiunto e sul possibile investimento di circa 5 miliardi di dollari. Spero che questo lavoro si svilupperà con successo e lo sosterremo in ogni modo.
A sua volta Muhhamed bin Zayed Al Nahayan ha detto che negli Emirati sono contenti di come si sviluppa la partnership:
Facciamo il possibile per gettare ponti tra Russia e Emirati Arabi Uniti. Il nostro paese realizza grandi investimenti nel mondo. Ci fidiamo del vostro mercato e pertanto sono presenti nel vostro paese. Speriamo che i nostri progetti d’investimento saranno posti in essere e saranno accresciuti.
Durante l’incontro di Vladimir Putin con Muhhamed bin Sayed Al Nahayan è diventato noto che è stata firmata la lettera di intenti tra il Fondo degli investimenti diretti della Russia e il Dipartimento delle finanze di Abu Dhabi. Proprio mediante questo fondo le finanze arriveranno in Russia. Questi denaro sarà destinato in primo luogo allo sviluppo dell’infrastruttura, ossia delle strade, aeroporti, porti marittimi.
Le basi giuridiche per l’investimento reciprocamente vantaggioso delle risorse finanziarie sono state già formate. È in vigore la convenzione intergovernativa sulla tassazione dei redditi provenienti dagli investimenti. Attualmente negli Emirati opera una quarantina di rappresentanze di compagnie russe e oltre 350 joint ventures, tra cui nella sfera della produzione industriale, del commercio, dell’alberghieristica e del turismo. Vi sono rappresentate anche grandi compagnie russe come Lukoil, Rosneft, Alrosa.