spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

venerdì 13 settembre 2013

M5S il re è nudo

Cittadini in Parlamento: il re è nudo

scritto da M5S Camera News pubblicato il 13.09.13 11:55
 





Oggi, dopo tanta attesa, apre il portale Parlamento del MoVimento 5 Stelle. Un aggregatore di informazioni sull'attività parlamentare dei nostri portavoce eletti, dei cittadini nelle Commissioni, alla Presidenza, in aula.



il famoso apriscatole

Ma non pensiate di trovare solo leggi ed emendamenti, mozioni ed interrogazioni: questo portale sarà invece uno dei nostri apriscatole. Vi racconteremo tutto quello che succede davvero qui, ogni giorno, nel faticoso e difficile lavoro quotidiano che i parlamentari 5 Stelle conducono nelle istituzioni tra mille ostacoli.

Perché la vera rivoluzione, come sosteneva Beppe da tutti i palchi d'Italia, è proprio essere entrati qui. Ci accusano di aver "fatto poco", di non aver ancora inciso nelle politiche del Paese: ma la realtà è che con la nostra presenza stiamo dimostrando che il re è nudo.

E questo era il segreto meglio custodito della Repubblica.

Un Parlamento che serve solo a fare scena, a recitare una commedia di democrazia che non esiste più. Un Parlamento che ratifica decisioni prese altrove, nel palazzo accanto (Palazzo Chigi) o peggio in istituzioni lontane e straniere. Un Parlamento che mantiene la forma, la sacralità dell'istituzione, il "rispetto delle regole", il balletto quotidiano tra pomposi interventi e inginocchiate interviste ma che è solo un ufficio di collocamento per amici compiacenti e obbedienti schiacciabottoni che conservano solo la paludata parvenza di impegno civile.

Cittadini, studenti, lavoratori, precari, sono entrati dalla porta principale e hanno scoperto l'inganno. Lo stanno scoprendo ogni giorno di più, e lo gridano sulle loro pagine, per strada, persino dai tetti. Il gioco è finito, l'inganno è agli sgoccioli, il re è nudo. E tutto questo, grazie al MoVimento 5 Stelle.
Vi racconteremo tutto e non nasconderemo nulla. Stay tuned.

PS: Il portale è ospitato sui server Casaleggio a titolo completamente gratuito. Non costa nulla ai cittadini, a differenza dei siti dei giornali e dei partiti che sono pagati con soldi pubblici.