spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

domenica 30 giugno 2013

BASILICATA SANITA'- RIDUZIONE TICKET SOLO SULLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE

Basilicata: da luglio riduzione ticket per prestazioni specialistiche.

26 Giugno 2013 


sede Regione Basilicata

















(ASCA) - Potenza, 26 giu - La regione Basilicata, a partire dal 1 luglio, rivede il regime dei ticket sanitari ed elimina la quota fissa aggiuntiva a ricetta per la specialistica ambulatoriale, introdotta dal governo nazionale nel 2011, fermo restando il pagamento della compartecipazione massima alla spesa sanitaria per ricetta (pari a 36,15 euro) a carico dei cittadini non esenti.

Lo comunica la Regione in una nota sottolineando che per la farmaceutica, si prevede un contributo minimo in base al reddito familiare: pari ad un euro per gli assistiti, e familiari a carico, con reddito familiare inferiore ad euro 8.263,31, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori euro 516,00 per ogni figlio a carico (nuovo codice di esenzione regionale E05) e pari a due euro per gli assistiti, e familiari a carico, con reddito familiare superiore ad euro 8.263,31 incrementato ad euro 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori euro 516,00 per ogni figlio a carico. Il codice di esenzione E05 comprende i beneficiari del programma regionale di contrasto delle condizioni di poverta' e di esclusione sociale, il Copes. Per la farmaceutica territoriale, la quota fissa aggiuntiva di un euro a ricetta si applica anche agli assistiti con codice di esenzione E02 ed E04 e si conferma la quota fissa aggiuntiva pari a zero euro per i cittadini esenti.

Dal 1 luglio, dunque, non saranno piu' valide le esenzioni per la farmaceutica rilasciate sulla base dell'Isee. Il medico prescrittore - fino al prossimo 31 dicembre per consentire l'adeguamento dei sistemi informatici aziendali finalizzati al rilascio dell'attestato di esenzione - dovra' indicare sulla ricetta il codice E05 dichiarato dall'assistito che, per autocertificare la posizione reddituale, dovra' apporre sul retro della ricetta la propria firma autografa. Successivamente, l'assistito dovra' recarsi presso l'azienda sanitaria territorialmente competente per ottenere il attestato di esenzione.