spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

martedì 17 settembre 2013

DRONI CINESI



ECCO IL DRONE CINESE “INTERCETTATO” ALLE SENKAKU

17 settembre 2013










Sarebbe un BUAA BZK-005 (nella foto) il velivolo teleguidato cinese “intercettato” il 9 settembre scorso da due caccia F-15J/DJ delle forze aeree giapponesi decollati da Okinawa sulle isole Senkaku, rivendicate da Pechino e oggetto da un anno di un aspro braccio di ferro tra le due potenze asiatiche.

I jet giapponesi lo hanno intercettato sullo stretto di Miyako tra le isole di Okinawa e Miyakojima dove il giorno prima erano stati rilevati due bombardieri cinesi Xian H-6 e dove erano presenti due fregate Type 054A (Yiyang e Changzhou).

La crescente presenza di mezzi aerei e navali cinesi in quell’area ha indotto Tokyo a dislocare unità navali e a rinforzare la presenza di caccia F-15 J/DJ e di aerei radar Northrop Grumman E-2C Hawkeye a Okinawa.
Il velivolo BUAA BZK-005 appartiene alla categoria medium-altitude long-endurance (MALE) in servizio da alcuni anni con le forze aeree cinesi e presentato la prima volta nel 2006 all’Airshow di Zhuhai. Tre anni più tardi due droni di questo tipo vennero fotografati in un aeroporto vicino a Pechino. L’analisi effettuata dal Jane’s defence Weekly paragonò l’UA cinese all’israeliano IAI Heron attribuendogli un’autonomia di 40 ore e un altitudine massima di 8.500 metri