spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

giovedì 9 gennaio 2014

ALFANO MINACCIA DI USCIRE DALLA MAGGIORANZA

La maggioranza scricchiola, gli aut aut di Alfano e Scelta Civica

Il vicepremier: "Se propongono i matrimoni gay usciamo dalla maggioranza"


TMNews







Roma, 9 gen. (TMNews) - Scricchiola la maggioranza di governo. Scelta Civica e il Nuovo centrodestra (Ncd) di Angelino Alfano hanno posto precisi aut aut all'esecutivo in materie sensibili come la tassa sulla casa, l'immigrazione e i matrimoni gay. Scelta Civica ha detto esplicitamente che voterà contro se governo porrà la fiducia "su un provvedimento che contenesse la possibilità di aumento delle aliquote Tasi". Il vicepremier Alfano ha minacciato a sua volta di uscire dalla maggioranza se verrà proposto "il matrimonio gay".
"Se propongono il matrimonio gay ce ne andiamo" dalla maggioranza che sostiene il governo, e lo facciamo "un attimo prima a gambe levate denunciandolo all'opinione pubblica", ha detto il leader del Ncd. "Siamo in un governo con la sinistra - proseguito Alfano -, ma è sufficiente leggere la rassegna stampa delle ultime ore per rendersi conto che se non ci fossimo noi, la sinistra riterrebbe normale legalizzare la canna, i matrimoni e le adozioni ai gay e spalancherebbe le frontiere. Questo è il riformismo della sinistra, il loro universo valoriale. Noi stiamo dall'altra parte".
Per quanto riguarda il Jobs Act proposto dal neosegretario del Pd Matteo Renzi per rilanciare l'occupazione Alfano ha poi detto: il Jobs Act di Renzi "is the same old soup, è la stessa zuppa di sempre".
In precedenza era stata Stefania Giannini, segretario politico di Scelta Civica, a rivolgere un avvertimento all'esecutivo: "Se il governo dovesse decidere di porre la fiducia su un provvedimento che contenesse la possibilità di aumento delle aliquote Tasi, Scelta civica è pronta a votare contro la fiducia all'esecutivo", aveva detto rispondendo ai giornalisti.

http://www.tmnews.it/web/home.shtml