spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

giovedì 16 gennaio 2014

IL BILL GATES O LO STEVE JOBS PAESANO? IL CATTIVO COMUNICATORE PARLA DI LEGGE ELETTORALE E WEB.

Legge elettorale, Casaleggio boccia Renzi: “Proposte astratte e incostituzionali”

Il cofondatore del M5S, oggi a Roma, incontra i parlamentari del movimento su una serie di questioni che vanno dall’impeachment per Napolitano e alle elezioni in Sardegna. Sul tavolo anche il referendum online anche sulla norma elettorale: comincia la discussione sul blog. Fiano (Pd): "Fossi nel leader cambierei consulente costituzionale"

NDR: GRAN CONFUSIONE NEL M5S, LE NUOVE DIRETTIVE AI PARLAMENTARI NON SONO MAI STATE CHIARE, TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO, MANCA UNA COMUNICAZIONE CHIARA E PROPOSTE FATTIBILI.
Gianroberto Casaleggio
di Manolo Lanaro
Il Movimento 5 Stelle continua a non voler prendere in considerazione le tre proposte di Matteo Renzi. E così manda avanti la discussione interna. E’ sul blog di Beppe Grillo, il primo post a firma del professor Aldo Giannuli che vuole incominciare un’analisi interna sulla legge elettorale. ”A partire da oggi inizieremo un percorso di discussione di una proposta di riforma del M5S che avverrà nella piattaforma sul blog di Beppe Grillo e cui farà seguito una consultazione on line con il voto su ogni punto e alla fine cercheremo di comporre una proposta organica. Per ora ci interesserà occuparci dei principi generali, quindi del carattere proporzionale o maggioritario della legge elettorale”.
L’arrivo di Gianroberto Casaleggio a Roma, il secondo da quando il Movimento 5 Stelle è entrato in Parlamento, rientra nella nuova strategia organizzativa del gruppo: “Per cercare di essere più efficienti e non sovrapporci su varie tematiche”, spiegano. Nell’ufficio del gruppo comunicazione, il cofondatore ha incontrato alcuni senatori e deputati. Tra questi Nicola Morra, Vito Crimi, Paola Taverna, Riccarco Fraccaro, e il neo capogruppo a Palazzo Madama Vincenzo Santangelo. Presenti anche Danilo Toninelli, autore della proposta di legge per il nuovo sistema elettorale e Vittorio Ferraresi, primo firmatario del ddl per la depenalizzazione delle droghe leggere.



All’ordine del giorno, una serie di questioni che vanno dall’impeachment per Napolitano, alle elezioni in Sardegna e alle prossime Europee. Casaleggio è andato a Roma anche per chiarire con i parlamentari che siedono in Commissione affari costituzionali che la nuova posizione è quella che esprime le ragioni di fondo del Movimento.