spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

giovedì 9 gennaio 2014

SCAJOLA . Processo sull'acquisto dell'abitazione al Colosseo .l'accusa chiede tre anni

Casa Colosseo: accusa chiede condanna di 3 anni per Scajola e Anemone







Tre anni di reclusione e una multa di due milioni di euro ciascuno: e' la richiesta di condanna avanzata dai pm Ilaria Calo' e Roberto Felici nei confronti dell'ex ministro Claudio Scajola e dell'imprenditore Diego Anemone, sotto processo davanti al giudice del tribunale Eleonora Santolini con l'accusa di concorso in finanziamento illecito. Secondo l'accusa, e' provato che Anemone pago', tramite l'architetto Angelo Zampolini, parte della somma (circa 1,1 milione di euro su un totale di 1,7) versata il 6 luglio 2004 da Scajola per l'acquisto dell'immobile di via del Fagutale 2, a due passi dal Colosseo, accollandosi poi i lavori di ristrutturazione, almeno fino al 2006, per ulteriori 100mila euro.