spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

venerdì 20 dicembre 2013

Barack Obama e' certo che il 2014 "sara' l'anno di svolta per gli Stati Uniti".

Obama: "2014 anno della svolta
Economia piu' forte e piu' lavoro"


21:12 20 DIC 2013



Obama  2014 anno della svoltaEconomia piu  forte e piu  lavoro
(AGI) - Washington, 20 dic. - Barack Obama e' certo che il 2014 "sara' l'anno di svolta per gli Stati Uniti". Cosi' il presidente nella conferenza stampa di fine anno in cui ha sottolineato che "il tasso di disoccupazione e' costantemente sceso al livello piu' basso degli ultimi 5 anni (dall'inizio del suo mandata". Tra le prorita' Obama ha ricordato la riforma dell'immigrazione, da cui puo' giungere nuovo impulso allo sviluppo.
La decisioni riguardandi la National Security Agency il programma di sorveglianza travolti dallo "scandalo Snowden" richiederanno "ancora diverse settimane". Ha detto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, annunciando un pronunciamento "abbastanza definitivo" per gennaio. Obama ha aggiunto che tra i cambiamenti che potrebbero essere apportati non si esclude il passaggio dei metadata raccolti ad aziende private affinche' li custodiscano al posto del governo
Per il 2013, nonostante il mezzo flop della sua riforma sanitaria, Obama ha sostenuto che "questo non e' stato l'anno peggiore della mia presidenza. Ci sono stati alti e basi". Tra i successi ha ricordato che "nella prima volta in quasi 20 anni (gli Usa) producono piu' petrolio in patria di quanto ne comprano dal resto del mondo". Il tutto grazie alla rivoluzione dello shale oil e gas, con la tecnica innovatica della fratturazione idraulica. Il presidente, reduce ad ottobre da un duro braccio di ferro con i Repubblicani al Congresso ha elogiato il nuovo spirito bipartisan che ha visto "per la prima volta da anni entrambi i partiti in entrambi i rami del Congresso trovare un accordo sul bilancio".
 
1 MLN DI AMERICANI HA OTTENUTO COPERTURA SANITARIA
Nonostante l'avvio stentato, per i problemi del sito HealthCare.gov, Barack Obama ha rivendicato che in totale siano stati finora 1 milione gli americani che sono riusciti ad acquistare un'assicurazione sanitaria. In particolare 500.000 lo hanno fatto nelle prime tre settimane di dicembre, quando il sistema ha iniziato a funzionare meglio, ed il restate tra il 1 ottobre e il 30 novembre.
SONDAGGI NON MI INTERESSANO, GUARDO A RISULTATI
"I sondaggi non mi interessano: sono sempre andati su e giu' durante la mia carriera. Se mi fossi preoccupato dei sondaggi non sarei neppure diventato presidente". Cosi' Barack Obama ha commentato il suo calo di popolarita', ai minimi storici, durante la conferenza stampa di fine anno. "Io lavoro per il benessere del Paese e il mio obiettivo e' quello di raggiungere risultati. Certo i problemi con l'Obamacare, ad esempio, mi hanno procurato frustrazione ma cio' che conta ora e' che almeno due milioni di americani godranno di una copertura assicurativa sulla sanita' dal prossimo primo gennaio".