spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

giovedì 19 dicembre 2013

Matteo Renzi Angelino Alfano partecipano alla presentazione del libro di Vespa

Lo ha detto Matteo Renzi durante la presentazione del libro di Bruno Vespa. Lo ha detto Angelino Alfano durante la presentazione del libro di Bruno Vespa. Lo ha detto Matteo Renzi in occasione della presentazione del libro di Bruno Vespa. Così Matteo Renzi alla presentazione del libro di Bruno Vespa."Bisogna fare subito la legge elettorale". Altolà da Matteo Renzi, che partecipa con il vicepremier alla presentazione: "A chi ti riferisci?", chiede il sindaco di Firenze.





"Ok Angelino, io ci sto sulla legge elettorale. Mi sta bene discutere del finanziamento, anche se negli ultimi venti anni avete fatto diversamente...". Prima dell'incontro per il patto di coalizione, alla presentazione dell'ultimo libro di Bruno Vespa, "Sale, zucchero e caffè" va in scena una trattativa in diretta tra Matteo Renzi e Angelino Alfano. Il leader di Ncd chiede che Renzi rinunci già dal 2014 al rimborso elettorale per il Pd. Il segretario pd rilancia chiedendo un sì all'abolizione del senato elettivo. Tra i due, poi, rimane la distanza sulla legge elettorale. Sul cambiarla al più presto sono d'accordo. Come, ancora non è chiaro. Il vicepremier ha offerto al neo segretario Pd una riforma sul modello del "sindaco d'Italia". Ma Renzi ha glissato: "Si fa la legge elettorale subito, poi ci sono una serie di riforme istituzionali, e Letta si è impegnato". I due, partecipando alla presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa, "Sale, zucchero e caffè", non concordano poi sulla durata della legislatura: per il segretario del Pd può durare anche fino al 2018, Alfano meno ottimista: "12 mesi per fare le cose importanti".

Botta e risposta che è continuato sui costi della politica: "Mi sta benissimo discutere del finanziamento pubblico. Non ho problemi di sorta", dice il sindaco di Firenze alla richiesta di rinunciare ai rimborsi già dal 2014. E aggiunge: "Ma ti domando: il Senato lo vogliamo riformare, in modo che chi vi siede sia a zero indennità? Ci stai o non ci stai?". Alfano risponde rilanciando la palla dall'altra parte: "io sono assolutamente a favore di cambiare radicalmente il Senato. Intendiamoci su tutto e cambiamo anche il Senato". Renzi sorride: "E vabbè, allora..."

Stop al finanziamento? Non è un problema per Angelino Alfano, specie perché, come spiega il leader Ncd durante la presentazione del libro di Bruno Vespa, la "start up della politica" da lui fondata, "finora non ha preso un euro, a differenza di chi metteva in tasca i soldi dei contribuenti". Altolà da Matteo Renzi, che partecipa con il vicepremier alla presentazione: "A chi ti riferisci?", chiede il sindaco di Firenze. La risposta di Alfano è conciliante e tira in ballo "la Prima Repubblica. Dobbiamo viaggiare con lo specchietto retrovisore aperto". Renzi sfodera allora l'arma dell'ironia: "Si vede che ti si è rotto, perchè noi ci finanziamo da soli. Tu vieni da un partito in cui c'era uno che finanziava a piè di lista".

Il decreto legge sulle carceri approvato ieri dal Consiglio dei ministri e il disegno di legge attualmente all'esame della Camera che riforma la custodia cautelare marceranno insieme e sarà possibile avere "una riforma della custodia cautelare in una direzione assolutamente moderna. Mi fido e tra le persone per bene gli impegni si mantengono". Lo dice il ministro dell'Interno Angelino Alfano, durante la presentazione dell'ultimo libro di Bruno Vespa.

"Ieri ho proposto al Consiglio dei ministri, che le ha approvate, le nomine di 17 prefetti, 9 sono donne e 8 sono uomini. Serviranno le quote azzurre per difendere gli uomini", scherza il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, alla presentazione del libro di Bruno Vespa assieme a Matteo Renzi. Ma il segretario fa cenno che non basta e spiega: "Se poi tagliate pure i prefetti, sarebbe meglio... Perchè non deve dimagrire solo la politica ma anche la macchina dello Stato".

Matteo Renzi ammette di avere sbagliato vestito per gli auguri di natale al Quirinale. Durante la presentazione del libro di Bruno Vespa, il giornalista chiede a Renzi di spiegare la scelta e il segretario pd risponde: "Ho sbagliato, sì...". Vespa prova ad indagare anche sulla 'fuga' del leader democratico prima del buffet: "Ma in un paese che ha il 12,7% di disoccupazione - ribatte Renzi - stiamo a discutere su una giacca e se il segretario del pd prende o no un caffè...".

"Non è vero che ho avuto un diverbio con la Cancelleiri sulla custodia cautelare". Lo ha detto Angelino Alfano durante la presentazione del libro di Bruno Vespa. "La mia opinione è che la privazione della libertà debba essere l'estrema ratio e che debbano andare in galera solo i delinquenti pericolosi. Gli altri devono andare ai domiciliari", ha aggiunto Alfano spiegando che "sarebbe bene, perché si allevierebbe la pressione sulle carceri".

Letta mangerà tanti panettoni? "Spero non ingrassi come me". Lo ha detto Matteo Renzi, in occasione della presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa, "Sale, zucchero e caffè".

"Basta sciacquarsi la bocca sui temi della famiglia proviamo a far qualcosa di concreto". Lo ha detto il sindaco di Firenze e segretario del Pd Matteo Renzi, alla presentazione del libro di Bruno Vespa 'Sale, zucchero e caffè.

"Siamo dell'idea che il Senato debba diventare camera delle Regioni, il punto è se eleggere o no dei senatori: ne parleremo, ma il punto che si debba occupare delle regioni è acquisito....". Così Angelino Alfano risponde a Matteo Renzi che, in occasione della presentazione dell'ultimo libro di Bruno Vespa, ha proposto che il Senato diventi una Camera delle autonomie a zero euro. Il leader pd insiste con Alfano: "Però sono due cose diverse. O si va dai cittadini e diciamo che abbiamo ridotto di più di 1/3 il numero dei parlamentari, oppure...". Il vice-premier non ci sta: "la nostra idea è di portare i parlamentari a 500, 300 deputati e 200 senatori. Risparmiamo più con la nostra proposta che con la tua, perché i parlamentari diventano la metà. Poi, cosa funziona meglio? tutta qui è la domanda". In ogni caso, conclude il leader Ncd "questa è la più grande notizia per Enrico Letta per tutta la serata, fare questa riforma ci toglie da dosso la possibilità che la legislatura si concluda rapidamente...".

"Cosa c'è di più vecchio di un Rimpasto?": così Matteo Renzi ha risposto a Bruno Vespa che gli chiedeva se i renziani chiedessero un rimpasto di governo.

"Riformare il Senato, trasformandolo In una camera delle autonomie nella quale siederanno a zero euro i sindaci dei capoluoghi e i presidenti di Regione". Lo propone il segretario del pd, Matteo Renzi, nel corso della presentazione del libro di Bruno Vespa.

"Noi non siamo la Cgil, siamo il Pd, che ha rapporti con tutte le forze sindacali. Abbiamo rispetto per la Cgil, ma le loro strutture sull'impiego sono spesso state usate più a dare lavoro a dei burocrati che a chi lo stava cercando. Non ho paura di dire questo". Lo afferma il segretario del pd, Matteo Renzi, alla presentazione del libro di Bruno Vespa.

"Se i due ragazzi che hanno fondato Google si fossero chiusi in Italia a lavorare in un garage, sarebbe arrivata la Asl e li avrebbe chiusi dentro. Matteo Renzi parla "da sindaco" e dice "magari bastasse il silenzio-assenso, non cedo che sia sufficiente", replicando sul tema ad Agelino Alfano durante la presentazione del libro di Bruno Vespa. "Il cittadino oggi, se ha da fare un investimento, ha a che fare con la Sovrintendenza, con un sistema complicato di competenze fra Regione, Comune e Provincia", avverte il leader Pd.

"Una volta che le istituzioni hanno dato il buon esempio si può proseguire. Io sono per proseguire con i sindacati. Questa è una sfida coraggiosa da fare nel mese di gennaio". Lo ha detto Angelino Alfano, a proposito dei tagli alle spese, durante la presentazione del libro di Bruno Vespa.

"La rivoluzione burocratica è al centro della ripresa economica". Se ne dice certo Angelino Alfano durante la presentazione del libro di Bruno Vespa. "Sfida burocratica: non ne posso più di partecipare a dibattiti e convegni in cui mi si spiega che il problema dell'italia sono la burocrazia e l'energia. Sulla burocrazia, proponiamo che la regola generalizzata sia quella del silenzio-assenso. Il cittadino fa una domanda e se l'amministrazione non risponde, tu sei libero non di fare quello che vuoi, ma di fare ciò per cui hai chiesto l'autorizzazione", ha concluso Alfano.

"La cosa chiara, anche se non risolve tutti i dubbi perché sono sorte delle complicazioni, è che il Governo ha tolto 5 miliardi di euro di tasse. C'erano e non ci sono. Poi ci sono alcune complicanze, determinate anche da alcuni errori dei sindaci". Così il vicepremier Angelino Alfano intervenendo alla presentazione del libro di Bruno Vespa 'Sale, zucchero e caffè', rispondendo a una domanda sull'Imu.

"Vogliamo riflettere sull'utilità di rinviare al 2017" l'entrata in vigore dell'abolizione del finanziamento pubblico? "Facciamola entrare in vigore domattina, può essere una cosa da discutere a gennaio". Lo ha detto il leader di Ncd Angelino Alfano alla presentazione del libro di Bruno Vespa.

"La grande rivoluzione liberale" di cui ha sempre parlato il centrodestra di Silvio Berlusconi "alla fine è diventata una grande illusione. Voi avete deluso non noi che non ci abbiamo mai creduto, ma i vostri. Avete perso una grande occasione". Lo dice Matteo Renzi rivolgendosi ad Angelino Alfano alla presentazione del libro di Bruno Vespa. Il segretario del Pd scherza poi con il giornalista: "Vorrei proprio sapere dove ha messo il contratto con gli italiani di Berlusconi. Forse è nella cantina di Vespa...".

"Quando la Uil fa il conto dei costi della politica, io sono d'accordo. Perfetto, ma iniziamo a dire che anche i sindacati devono mettere online in modo trasparente tutti i denari che ricevono e che spendono". Così Matteo Renzi, alla presentazione dell'ultimo libro di Bruno Vespa.

"L'Imu è la rappresentazione di un fallimento, ancora non si sa come si chiama. Ho preso un impegno con il presidente del Consiglio di non mettere bocca sulla legge di stabilità che è stata frutto di una lunga discussione" e ora ci sarà la fiducia, "e lo sto mantenendo, ma il meccanismo dell'Imu ancora non si capisce". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi alla presentazione del libro di Bruno Vespa.

"Oggi non serve cambiare le regole del lavoro per creare lavoro, serve ridare una visione e una speranza all'Italia per i prossimi vent'anni e creare le condizioni di supporto. Devi creare un sistema di tassazione, a prescindere da quanto si paga, che almeno sia chiaro". Lo ha detto Matteo Renzi durante la presentazione del libro di Bruno Vespa, alla quale partecipa con Angelino Alfano. "Qui siamo in tre, uno è stato ministro, l'altro molto più che ministro perchè - scherza - sono anni che presiede la terza camera del Parlamento, e ci sono io che faccio il sindaco. Se siamo in queste condizioni, a chi vuole assumere dobbiamo dire perchè siamo arrivati fin qui. E' successo perchè la grande rivoluzione liberale ha fallito. Voi avete deluso una parte significativa dell'Italia che pensava che con la vostra parte politica si potesse semplificare. Io ho detto se votate per me metteremo fine alla cinghia di trasmissione tra noi e la Cgil", ha concluso Renzi.

Botta e risposta tra Angelino Alfano e Matteo Renzi sulla riforma Fornero alla presentazione del libro di Bruno Vespa. "Speriamo che la sinistra riformatrice di Renzi abbia il coraggio di dire "smontiamo la Fornero"", è la sfida del vicepremier. E Renzi: "In questa sala chi ha votato la legge Fornero sei tu".

Matteo Renzi nega che il suo piano per Il lavoro sia centrato sull'articolo 18, durante la presentazione del libro di vespa il segretario Pd spiega: "Ma chi l'ha fatta questa proposta? Leggo Davide Faraone, Yoram Gutgeld... Sono amici, ma io non ho fatto proposte. La faremo e a gennaio la presenteremo ai nostri alleati. Non è con l'articolo 18 che si cambia l'italia, se si riparte col dibattito ideologico sull'articolo 18 siamo finiti. Il problema è dare un sussidio ai precari che perdono il lavoro. Se si riparte 'articolo 18 sì, articolo 18 no'... è La strada per mandare tutto in melma". Il punto, spiega Renzi, è garantire tutele anche a chi oggi è precario e intervenire su ammortizzatori e formazione.

"Dobbiamo smontare la legge Fornero, che era partita bene ed è finita male perché l'ideologia ha prevalso sulla realtà". Lo ha detto Angelino Alfano in occasione della presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa.

"Attribuisco il massimo di buona fede a Matteo Renzi, credo che abbia tutto l' interesse a qualificarsi come leader riformatore che fa le cose, in noi troverà persone che gli diranno replichiamo la legge elettorale dei sindaci che può funzionare per tutta Italia". Lo ha detto il vicepremier Angelino Alfano alla presentazione del libro di Bruno Vespa 'Sale, zucchero e caffè. "Sono fiducioso che il mese di gennaio possa essere mese della riforma della legge elettorale e di un patto di coalizione", ha aggiunto Alfano.

"Il principio delle larghe intese forever lo abbiamo smontato". Così Matteo Renzi, a proposito del dibattito sulla legge elettorale, nel corso della presentazione dell'ultimo libro di bruno vespa, insieme ad Angelino Alfano.

Il governo dura 12 mesi e in questi mesi possiamo fare delle cose importanti". Lo ha detto il vicepremier Angelino Alfano alla presentazione del libro di Bruno Vespa "Sale, zucchero e caffè".

"Noi la legge elettorale dobbiamo farla subito, senza dire che se si fa la legge elettorale si va a votare". Lo ha detto Matteo Renzi durante la presentazione del libro di Bruno Vespa. "Senza ricordare il 1993 quando, con Scalfaro, una volta approvata la legge elettorale si andò a votare proprio in base a quella legge, che era il Mattarellum. Si fa la legge subito - ha aggiunto Renzi - poi ci sono una serie di riforme su cui il Parlamento si è impegnato, come la trasformazione del Senato in Camera delle Autonomie".

La legge elettorale "dobbiamo farla subito senza dire che se si fa la legge elettorale si va a votare, senza stabilire quel parallelismo che ci fu solo una volta". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi alla presentazione del libro di Bruno Vespa.

"Sulla legge elettorale chi la fa a maggioranza sbaglia, se non ci sono alternative si fa a maggioranza, ma se possiamo ravvisare una debolezza del fu Porcellum è che fu fatto a maggioranza". Così Matteo Renzi alla presentazione del libro di Bruno Vespa.

"Bisogna fare subito la legge elettorale". Lo ha detto Matteo Renzi in occasione della presentazione del libro di Bruno Vespa.

http://libreprensa.com/s/1218655/Matteo%20Renzi%20Angelino%20Alfano%20partecipano%20alla%20presentazione%20del%20libro%20di%20Vespa%20(DIRETTA)#s/1218655