spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

domenica 29 dicembre 2013

Landini: sì al contratto unico di Renzi per lavoratori

Landini: sì al contratto unico di Renzi per lavoratori"Per eliminare altri contratti inutili e precari" (Repubblica)Landini: sì al contratto unico di Renzi per lavoratori


Il contratto unico per i lavoratori, proposto dal leader del Pd Matteo Renzi, "può essere la strada per ridurre la precarietà". Lo afferma il segretario generale della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, sottolineando che a questa proposta "dico sì" se "vuol dire cancellare una serie di forme contrattuali inutili che hanno soltanto precarizzato il mondo del lavoro".

"Dico basta - spiega Landini in un'intervista alla Repubblica -ai contratti di collaborazione, alle false partite Iva, al lavoro interinale, a quello a progetto. Bisogna guardare in faccia la realtà e smetterla di fingere: sono contratti che non servono nè alle imprese nè ai lavoratori. Penso che Renzi voglia aprire una
fase nuova".
Per il segretario della Fiom, però, non è un'apertura a modifiche dell'articolo 18. "Vorrei far notare - sottolinea - che tutti quei lavoratori precari non hanno nè diritti nè tutele. Aggiungo che l'articolo 18 è stato modificato e non ha creato più
occupazione, bensì più licenziamenti per ragioni economiche. Il contratto unico a tempo indeterminato - conclude Landini -
avrebbe tutte le tutele, si tratterebbe solo di allungare il periodo di prova".