spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

martedì 8 ottobre 2013

CERTIFICARE IL CERTIFICATORE SI PUO?, NON E' PERMESSO.

la truffa del gatto e la volpe



Vi racconto la strana storia della "democrazia verticistica" del controllore che certifica ma non puo essere certificato.


Nell'ottobre del 2012 il sottoscritto ha effettuato l'iscrizione al movimento 5 stelle sul blog di Beppe Grillo  (il gatto) completo di fotocopia della mia carta d'identità attraverso una applicazione su base windows realizzata dalla Casaleggio Associati ( la volpe), questo pseudo-software ha in pratica depositato i miei dati probabilmente con tecnologia cloud computing sui server del m5s. Il 12.04.2013 in occasione del voto della Quirinarie non ho ricevuto alcun invito per effettuare il voto ho chiesto chiarimenti ma non sono mai arrivati, successivamente ho effettuato regolarmente le votazioni cartacee relative alla scelta dei candidati  alla Regione a Vietri di PZ e questa volta è stata regolarmente certificata la mia posizione (guarda caso quando si deve votare sul cartaceo io esisto), ultimamente per la scelta del Presidente, effettuata elettronicamente stessa situazione di aprile, questa volta la password era sbagliata ed era la stessa delle votazioni di "Vietri", mi è arrivato il giorno dopo una email spiegandomi che il server era impossibilitato a riconoscere la password  e che avrei potuto cambiala  il giorno dopo.., dopo le votazioni.
Io mi domando come faccio a certificare i miei dati se colui che deve certificarmeli può gestire a suo piacimento le date?  ma a voi questa sembra e-democracy, a me sembra una pigliata per i fondelli. La società del gatto e della volpe funziona cosi.

ndr: io penso che qualcosa del genere potrebbe essere accaduto nelle ultime votazioni, qualcosa funziona in maniera strana.