spirito critico

PENSATOIO DI IDEE

venerdì 18 ottobre 2013

OBAMA ELOGIA LETTA: BENE ITALIA SULLE RIFORME.

Obama elogia Letta: 'Bene Italia sulle riforme'
A Washington premier incontra presidente Usa. 'Impressionato da leadership Letta' dice Obama
18 ottobre, 11:09







Obama, evitato default, ma non ci sono vincitori
Obama elogia Letta: 'Bene Italia sulle riforme'


Mentre in Italia impazzano le polemiche contro la legge di stabilità, Enrico Letta incassa il pieno sostegno di Barack Obama. Non solo sul fronte interno, con il plauso per il voto di fiducia e per il varo della 'finanziaria', ma anche su quello europeo. Utile per smuovere il Vecchio Continente e spingerlo a passare finalmente dalla fase della "austerità" a quella della "crescita". Il premier ricambia la fiducia sostenendo gli sforzi dell'amministrazione Usa sui temi economici e congratulandosi con l'amico Barack per il successo nel braccio di ferro sul debito. Ma anche difendendo la sua legge di stabilita' e ostentando una maggiore determinazione ad andare avanti dopo le parole del presidente Usa.

L'Italia sta andando nella giusta direzione con le riforme, ha detto il presidente Obama nel suo incontro a Washington con il premier Letta. "Le riforme economiche portate avanti dall'Italia - ha sottolineato Obama - sono di grande aiuto per portare il Paese fuori dalla recessione". "Non potrei essere più impressionato dall'integrità e dalla leadership di Enrico Letta", ha aggiunto Obama dopo il suo incontro alla Casa Bianca con il presidente del Consiglio italiano. Le truppe italiane  - ha detto il presidente Usa - sono state "straordinarie" per contribuire a rendere l'Afghanistan piu' sicuro.

Mi congratulo con il premier Enrico Letta per il voto si fiducia e per la legge di stabilità, ha detto il presidente Obama nello Studio Ovale con Letta sottolineando che "è chiaro" che l'Italia si sta muovendo "nella giusta direzione" per la stabilità e le riforme. L'Italia è "un partner eccezionale", ha detto ancora Obama ricordando in particolare il ruolo avuto da Roma in Libia, Siria e contro il terrorismo.

"L'Europa è importante per tutti noi e guardiamo con grande interesse all'Ue perchè se l'Europa va bene andiamo bene anche noi", ha sottolineato Obama incontrando Letta.

"Il premier Enrico Letta non dovrà convincermi per tornare in Toscana. Io e Michelle ci siamo stati e abbiamo visto quanto sia meravigliosa": così Obama ha risposto ad un invito del presidente del Consiglio.

"Abbiamo parlato dell'importanza della crescita europea e in particolare della lotta alla disoccupazione giovanile": così Obama dopo l'incontro con il premier Enrico Letta alla Casa Bianca sottolineando che l'intenzione è quella di lavorare ad una "forte agenda per la crescita".

L'accordo raggiunto negli Stati Uniti sul tetto del debito stabilizza i tassi di interesse ad un livello basso e questo è positivo per l'Italia: cosi' il premier Enrico Letta nel suo incontro a Washington con il presidente americano Obama. ''Ieri i tassi di interesse sono stati piu' bassi da due anni a questa parte''. Cio' dimostra che ''siamo sulla strada giusta'', ha commentato il premier Letta nello studio Ovale con Barack Obama la legge di stabilita'. "La prossima legislatura europea deve essere basata sulla crescita e noi italiani lavoreremo sodo perché la crescita è la mia priorità", ha spiegato Letta.

A proposito della questione immigrazione nel Mediterraneo ''ho rappresentato le nostre preoccupazioni'', al presidente Obama: ''Non vogliamo che il Mediterraneo sia il mare della morte'', ha detto il presidente del Consiglio nel corso delle dichiarazioni congiunte dallo studio Ovale.

"I tassi di interesse sono a livello più basso da due anni a questa parte: questi sono fatti non parole. Alla fine contano i fatti, di fronte a tante polemiche": cosi' Enrico Letta in conferenza stampa dopo l'incontro con Barack Obama.

''Vado avanti con maggior determinazione'' nell'azione di governo, ha affermato Letta nel commentare le parole di incoraggiamento di Barack Obama verso la politica economia dell'Italia. "Sono rimasto molto colpito dall'ottima accoglienza di Obama: siamo pronti a lavorare assieme", ha continuato sottolineando la sua soddisfazione per un incontro "importante per contenuti e clima".

Casa Bianca, basi in Italia cruciali per sicurezza - Italia ospita più di 30.000 impiegati delle Forze Armate Usa, tra militari e civili e le loro famiglie nelle basi in tutta Italia, che sono cruciali nella protezione del personale e delle strutture americane in Nord Africa, in particolare in tempi come questi di instabilità accresciuta. Lo dice la Casa Bianca a margine dell'incontro tra Obama e Letta.

Assieme agli Stati Uniti, il Regno Unito e la Turchia, l'Italia svolge un ruolo di guida nell'assistenza alla Libia nei suoi sforzi di recupero della sicurezza e di ricostruzione delle sue istituzioni, rende noto la Casa Bianca.


http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2013/10/17/Letta-Usa-oggi-bilaterale-pranzo-Obama_9473954.html